Web Agency certificata PrestaShop RICHEDICI UN PREVENTIVO

Scontrino elettronico: cosa cambia per l'e-commerce

Successivamente alla fatturazione di tipo elettronico, l'introduzione della normativa che ha provocato non poche polemiche e malumori, a partire dal mese di luglio di quest'anno verrà introdotto anche lo scontrino elettronico, che spedirà direttamente in soffitta il vecchio ed ormai vetusto tagliando certificante l'acquisto completato. Ma di cosa si tratta esattamente? Lo scontrino elettronico comprenderà anche il commercio telematico? Vediamolo insieme.

Prodotti Correlati Prestashop

Una scheda prodotto ben costruita necessità di essere completata con i prodotti correlati e accessori, in parte per offrire al cliente delle informazioni aggiuntive che possano spingerlo ad acquistare più prodotti, in parte perché questo piace ai motori di ricerca. PrestaShop integra la possibilità di aggiungere i prodotti della stessa categoria, i prodotti visti di recente e i più acquistati insieme (Cross selling) al prodotto di cui il cliente sta visionando la scheda. I moduli già inclusi sono però poco pratici e limitati.


Vediamo insieme i moduli già presenti e alcune soluzioni alternative.

Quali sono gli ecommerce di marchi famosi che usano PrestaShop?

Una domanda che si sente spesso, come se l’utilizzo da parte di brand famosi decretasse la validità di un sistema software rispetto a un altro. Non posso che essere un po’ polemico e sarcastico nel rispondere a questa domanda. Iniziamo con il dire che esistono delle classifiche aggiornate riguardo l’utilizzo dei più blasonati CMS, dove da sempre primeggia WordPress e di conseguenza in ambito ecommerce WooCommerce. Anche questo dato non dice nulla sulla qualità del CMS, altrimenti sarebbe facile paragonare anche Windows a Linux e Microsoft Office e Libre Office, sulla sola base del successo puramente commerciale. Libre Office può essere molto superiore, ma se nelle scuole e negli uffici domina MS Office, il costo di formazione del personale è il primo ostacolo, ovvero il prodotto Microsoft è più diffuso perché pochi sanno usare i prodotti dei suoi concorrenti. 

CopyRight, cosa cambia con la nuova normativa?

Iniziamo subito con il punto più dolente di questa nuova normativa europea del CopyRight, ovvero cosa cambia per gli utenti? Nella pratica nulla, non vi sarà nessuna forma di censura, potranno continuare a condividere SNIPPET, MEME e GIF. Quindi tranquillizziamoci, vi potranno essere solo un po' di problemi dovuti agli algoritmi automatici che i big data, Google, Facebook dovranno integrare per riconoscere in modo automatico le violazioni del copyright che potrebbero sbagliarsi. Ma pure qui nulla di nuovo, succede già con il copyright act USA, che per mio parere è notevolmente più equo e corretto rispetto a questa nuova direttiva voluta dagli editori in affanno, la legge USA tutela anche noi microscopici autori. Dalla direttiva sul CopyRight sono escluse tutte le piattaforme senza scopo di lucro, compreso dunque Wikipedia, quindi non dovrebbe avere effetti su queste realtà.