Web Agency certificata PrestaShop RICHEDICI UN PREVENTIVO

Come usare WeTransfer


Per rinviare file di grandi dimensioni fino a 2Gb possiamo usare WeTranfer, un servizio gratuito online, per trasferire file da computer a computer superando i limiti delle email.

L’utilizzo di WeTransfer è molto semplice:

  1. Accediamo alla Web App > https://www.wetransfer.com/
  2. Accettiamo i termini e condizioni d'uso dei Cookies > Clicchiamo su Accetto
  3. Clicchiamo su "+ Aggiungi file" e selezioniamo dal nostro computer i file che voliamo inviare
  4. Inseriamo l'indirizzo email del destinatario cliccando su " + Friend's email" - possiamo inserire più destinatari
  5. Inseriamo il nostro indirizzo cliccando su "+ Your email"
  6. Scriviamo il messaggio (opzionale, ma consigliato) e per confermare clicchiamo su "Trasferisci"
Leggi tutto...

Dividere un file CSV in più parti

Come fare a importare file CSV di considerevoli dimensioni? Potrebbe essere necessario importare in un gestionale o nel proprio e-commerce, file di decine di migliaia di righe e diversi MB. Il tempo necessario in questo caso potrebbe essere eccessivo e soprattutto negli applicativi online questo può causare o un time out del server o un blocco del browser.

Leggi tutto...

Proteggersi dal Furto d'Identità

Un nuovo avviso di sicurezza virale spopola su FaceBook, nuovamente si basa su un fondamento di verità: IL FURTO D’IDENTITÀ, ma dando informazioni falsate sulle precauzioni da adottare e su come difendersi. IL FURTO D’IDENTITÀ è un reato penale che esiste da molto prima di Internet e da prima di FaceBook. Nel peggiore dei casi è usato per ottenere denaro in prestito a nome di qualcun altro che poi passerà una calvario giudiziario per dimostrarne l’estraneità.

Leggi tutto...

Il ritorno di Cryptolocker e i suoi emuli mettono a richio i tuoi dati. Come difendersi?

Il 2015 si è chiuso come l’anno peggiore per la sicurezza informatica e il 2016 si preannuncia anche peggiore. Concorrono due importanti fattori che hanno decretato la situazione attuale, il primo è l’evoluzione dei ransomware, dal classico “virus della polizia postale” allo spietato cryptolocker. Il secondo fattore è sicuramente legato al successo dei Bitcoin una moneta virtuale basata su algoritmo matematico diffusa nel dark web, in virtù dell’estrema difficoltà (potremo dire tranquillamente impossibilità) di tracciarne gli scambi. L’estrema facilità di realizzare un ransomware che vada a crittografare i file di un PC infettato unitamente alla sicurezza di ricevere un pagamento senza essere rintracciati e arrestati, ha fatto esplodere il fenomeno.

Leggi tutto...

Problema modulo PayPal per PrestaShop

I problemi che sono accorsi sono i più disparati, la prima cosa da fare è aggiornare il proprio server o chiedere all’ISP di farlo soprattutto va aggiornato cURL. Questo risolverà molti problemi con i moduli PayPal, Ebay e pure con molti moduli che collegano ai social come FB anche su piattaforme diverse da PrestaShop.

PayPal response:
    SILOVER -> name=LIVE6.API.1&silo_version=880&app=appdispatcher_apit&TIME=2810113364; domain
    TIMESTAMP -> 2015-02-25T07:49:59Z

Sono da alcuni giorni che sia il team di sviluppo di prestashop che paypal lavorano per risolvere i problemi. Per comprendere quello che è successo serve un passo indietro, a fine 2014 viene scoperta una grave falla di sicurezza nel protocollo SSL e si corre per porvi rimedio. Il 22 febbraio 2014 cessa misteriosamente di funzionare la comunicazione tramite il protocollo fsockopen del modulo PayPal per PrestaShop e questo provoca a molti utenti disagi e l’impossibilità di usarlo. Non a tutti, perché il modulo utilizza in genere cURL e solo se questo non è abilitato ripiega su fockopen. Contemporaneamente da gennaio molti Server WEB presentano un problema con gli aggiornamenti legato al sopra citato problema di sicurezza e ai cambiamenti che ha portato, questi problemi non sono evidenti quindi molti  non ci fanno caso soprattutto perché si era già intervenuto poco prima per aggiornare i sistemi ed evitare problemi. cURL di conseguenza funziona male, e infine cessa di funzionare.

Qui per la soluzionehttps://www.prestashop.com/forums/topic/419670-paypal-module-suddenly-stopped-working/#entry1982223

Autore: Loris Modena

Loris Modena SENIOR DEVELOPER
Per Ind Loris Modena titolare di Arte e Informatica, inizia a lavorare nel settore informatico nel 1989 quale sistemista addetto alla manutenzione e installazione di sistemi informatici. Inizia a programmare per il web nel 1997 occupandosi di programmazione CGI in PERL e successivamente passando alla programmazione in PHP e JavaScript. In questo periodo si avvicina al mondo Open source e alla gestione di server Linux. Certificato PrestaShop Front-End e Back-End Developer. Certificato Google Ads Fundamentals, Google Shopping.

Certificati SSL: Il lucchetto verde per un sito sicuro

A partire da gennaio 2017, Google Chrome (ver. 56 o successive) contrassegnerà come "Non sicure" le pagine che raccolgono password, email o dati di carte di credito, che non vengano pubblicate con il protocollo HTTPS (lucchetto verde). Il nuovo avviso di Chrome rappresenta solo la prima fase di un piano a lungo termine per contrassegnare come "Non sicure" tutte le pagine pubblicate tramite il protocollo HTTP non criptato.

Leggi tutto...

Buono 500 euro (carta del docente e 18 app): perché vi sono pochi esercenti? Cos'è il file .der? Come validare il buono online?

Il sistema a mio avviso presenta dei gravi problemi concettuali ed è inutilmente complesso anche dal lato dell’utente finale, nello specifico durante un acquisto online il cliente dovrà annotarsi il valore del carrello e successivamente lasciare momentaneamente il sito del commerciante per generare il buono del valore richiesto, per poi ritornare al carrello dell’esercente e inserire il codice che verrà poi validato dal commerciante tramite una chiamata SOAP al Web Service del MIUR.

Leggi tutto...

EU Cookie Law – l’obbligo di chiedere l’autorizzazione all’utente per l’accettazione dei cookies.

La legge, denominata EU Cookie Law (legge europea sui cookies) è stata recepita dal Garante della Privacy con un provvedimento generale [doc. web n. 3118884] pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, nel quale vengono indicate le modalità semplificate per rendere l’informativa all’utente dell’utilizzo dei cookies.  Il vero obbiettivo della legge erano i cookie di terze parti (third party) utilizzati per le campagne di remarketing, collegamenti a FaceBook e Twitter. Però il Garante della Privacy di fatto ha esteso l’obbligo a tutti i Siti Web come cita il provvedimento: “ogni sito web che utilizza cookie, se non necessario a soddisfare una specifica richiesta, deve prima ottenere il permesso dell'utente”.

Leggi tutto...